Sighișoara: la cittadella fondata dai Sassoni di Transilvania


C’è un luogo, in Transilvania, che ha avuto per secoli una funzione strategica davvero fondamentale nella storia di questa regione. 

Di che città sto parlando? Di Sighișoara ovviamente, il municipio del distretto di Mureș situato sul fiume Tarnava Grande. 

Fondata dai coloni Sassoni per provvedere alla difesa dei confini del regno, Sighișoara – infatti – dominò l’insieme degli aspetti economici della città grazie ai suoi artigiani che provenivano da tutto il mondo, affermando così la propria importanza commerciale tra le rotte dell’Europa centrale e dell’Impero Ottomano. Raggiunse il suo periodo di massimo splendore nel XV secolo, quando le corporazioni dal quale era governata la resero una città libera.

Foto di by Jan Henckens

Sighișoara è un magico complesso di chiese, stretti vicoletti e scalinate in pietra. Nel 1999 il centro storico di questa roccaforte è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, in quanto i suoi elementi architettonici erano (e sono tuttora) conservati alla perfezione. 

Le sue 164 case hanno circa trecento anni e, ad oggi, è tra le poche città fortificate del sud-est Europa ad essere ancora abitate.

Cosa vedere a Sighișoara

Nonostante sia molto piccola, Sighișoara può vantare un bel po’ di cose da vedere. Qui di seguito vi darò qualche consiglio a riguardo, lasciandovi una lista di luoghi da visitare, con la speranza che siano quelli giusti per farvi cogliere l’essenza e la natura di questo colorato gioiellino architettonico.

La Cittadella e le torri

Foto di Toa Heftiba

È divisa in due parti: quella bassa (situata nella valle del Tarnava Grande) e quella alta (situata in cima alla collina dall’omonimo nome). La Cittadella (nome della parte alta) è confinata da una cinta muraria con torri di guardia, di cui 9 delle 14 originarie sono ancora intatte. 

La più famosa è la Torre dell’Orologio (o Torre del Consiglio), costruita nel XIII secolo e alta 64 metri. La sua particolarità, è che può essere visibile da ogni angolo della città. Un tempo la torre ospitava il Comune, la corte e l’archivio mentre oggi giorno all’interno vi risiede un museo di storia molto interessante. 

La più rappresentativa, invece, è sicuramente la Torre degli Stagnai.

Con la sua base squadrata, un tronco pentagonale ed il tetto dal piano esagonale con il cuore in legno, essa presenta un’architettura medievale unica nel suo genere. È considerata, inoltre, un vero e proprio capolavoro dei carpentieri della città. E se vi state chiedendo cosa ci sia oggi giorno all’interno, sappiate che è una residenza parrocchiale evangelica.

Le chiese

Un altro elemento molto caratteristico di Sighișoara sono le chiese. 

Sono quattro e ora vi porto a conoscerne meglio alcune.

La Chiesa sulla Collina è la più importante ed è motivo di grande orgoglio per il popolo transilvano. Questo, infatti, non è solo un edificio religioso molto antico (la sua costruzione risale al 1345) ma è a tutti gli effetti il monumento architettonico di maggior pregio della città. Inizialmente, era una chiesa in stile romanico. Solo successivamente, dopo la sua ricostruzione, venne caratterizzata dai suoi attuali tratti gotici.

La Chiesa del Monastero risiede nei dintorni della Torre dell’Orologio. 

La sua costruzione, rispetto alla Chiesa sulla Collina, è decisamente più recente ed è in stile neogotico. Al suo interno potrai trovare una fonte battesimale di bronzo risalente al 1440 e circa trentanove tappeti islamici, regalati dai commercianti locali del XVII secolo. Una cosa alquanto bizzarra a cui potrete assistere decidendo di seguire una funzione religiosa, è il parroco che – una volta finita la messa – esce dalla chiesa e porge la mano a ognuno dei fedeli presenti.

La Chiesa dei Lebbrosi si trova nella città bassa, oltre il fiume.

Fu edificata nel XV secolo nel vecchio ospedale dove venivano isolate le persone con malattie incurabili o contagiose.

Video Centro Storico di Sighisoara – Bene Protetto dall’UNESCO

Le casa di Vlad Dracul

È il luogo dove Vlad Tepes è nato nel 1431, situato tra la piazza della Cittadella e la Torre dell’Orologio. Non vi nascondo che questa struttura è abbastanza turistica ma resta in ogni caso una tra le abitazioni più antiche della città. E se doveste sentire di avere un leggero languorino, potrete trovare un ristorante al piano terra!

La vecchia scala coperta

E’ anche conosciuta come la Scala degli Studiosi, e porta in cima alla collina della città. Lì troverete l’antico cimitero sassone e la Biserica din Deal.

Cosa fare a Sighișoara

Foto di Toa Heftiba

Senza ombra di dubbio, il miglior evento che potrete trovare a Sighișoara è il Festival Medievale che si tiene ogni anno durante l’ultimo weekend di luglio. 

Questa rassegna è un’ottima occasione per poter entrare nel vivo della vita locale e delle sue tradizioni storiche: musica, balli, costumi dell’epoca ma soprattutto battaglie medievale.

Curiosità: Sapevate che questo festival è entrato nel Guinness dei Primati per ben tre volte?

Gli organizzatori, infatti, hanno voluto realizzare tre idee e sono riusciti a stabilire i loro record:

  • la spada più alta mai costruita ad un festival medievale (4,5 mt)
  • il bagel più grande del mondo (prodotto con circa 100 kg di farina)
  • la bandiera più grande di una festa medievale (30 mt di lunghezza e 5 mt di larghezza)

Tour ed escursioni

Se siete alla ricerca di qualche tour interessante, fatevi ispirare dalla lista che segue. Ci sono gite ed escursioni per ogni tipo di persona ed esigenza.


Dove mangiare a Sighișoara

La Transilvania è un luogo ricco anche di cultura gastronomica.

Girovagando tra i fiabeschi vialetti della città, non potrete fare altro che entrare in una vecchia locanda e godervi un eccellente pasto tipico.

Laci Csarda è molto probabilmente uno dei ristoranti migliori del centro e vi proporrà molti piatti locali locali, perlopiù a base di carne.

Dove dormire a Sighișoara

Economici, centrali e davvero molto carini:  ecco i miglior posti in cui alloggiare.

Come arrivare a Sighișoara


In aereo

L’aeroporto più vicino è situato nella città di Cluj-Napoca.

Da qui è possibile noleggiare un auto: ci metterete poco meno di due ore!

In Autobus

Gli autobus adibiti sono quelli turistici, che ti condurranno nella città durante la tua escursione!

In Treno

Il treno collega Bucarest e Cluj-Napoca con Sighisoara ma non con linee dirette. E’ un servizio molto economico ma limitato, nonostante si tratti di una linea ferroviaria internazionale. Qui fermano, infatti, alcuni treni che collegano Vienna e Budapest a Bucarest. 

Per controllare gli orari dei treni, potete consultare il sito delle ferrovie rumene: www.cfrcalatori.ro

In Pullman

Raggiungere la città in pullman resta la miglior soluzione. Chiaramente non sono da sottovalutare i tempi di percorrenza e le condizioni delle reti stradali europee. Se partite da Bucarest, ci vorranno circa sei ore!

E ora, cosa aspetti a partire?